La Psicoterapia della Gestalt

La teoria della Gestalt ha delle radici profonde, riscontrabili nella filosofia fenomenologica ed esistenziale, nella psicologia della Gestalt e nella psicoanalisi.

L’unicità di questa teoria nasce proprio dal modo in cui gli elementi provenienti da questi bacini preziosi sono stati connessi tra loro e usati al fine di creare un modo particolare di leggere la realtà.

Il grande contributo che ha dato alle scienze che si occupano dell’essere umano è stato di fondamentale importanza, in quanto ha introdotto un nuovo modo di vedere la vita, l’uomo, le relazioni e la sofferenza psichica.

Il padre della Psicoterapia della Gestalt è Frederick Perls, uno psicoanalista tedesco che, dopo anni di studi e di lavoro clinico, nel 1951 pubblicò, in collaborazione con Paul Goodman e Ralph Hefferline, “Gestalt Therapy”, la prima opera in cui era presente in maniera sistematica la teoria della Psicoterapia della Gestalt.

L’approccio gestaltico focalizza lo sguardo sulla totalità strutturata, piuttosto che sulle singole parti; esso pone attenzione al sistema organismo-ambiente considerato sempre nella sua unicità e, di conseguenza, risulta essere naturalmente applicabile tanto al singolo, quanto a coppie, famiglie e gruppi.

La Psicoterapia della Gestalt offre la possibilità di vedere la persona nella sua totalità, di considerare il sintomo come espressione dell’interruzione della naturale spinta all’autoaffermazione che caratterizza l’essere umano, di vivere l’incontro con l’Altro come l’unico spazio-tempo possibile in cui il Sé si manifesta.

Condividi questo articolo su:

Approfondimenti:

La Psicoterapia della Gestalt

Al lettore interessato ad approfondire i fondamenti della Psicoterapia della Gestalt, consiglio di leggere le principali opere di Fritz Perls, che riflettono a pieno la complessità, la creatività e l’eterna attualità di questo approccio:

  • Io, la fame, l’aggressività, 1942. Trad. it. Franco Angeli, Milano 1995
  • Teoria e pratica della Terapia della Gestalt. Vitalità e accrescimento nella personalità umana, 1951. Trad. it. Casa Editrice Astrolabio - Ubaldini editore Roma, 1997
  • L’approccio della Gestalt. Testimone oculare della terapia, 1973. Trad. it. Casa Editrice Astrolabio - Ubaldini editore Roma, 1977
  • La terapia gestaltica parola per parola, 1969. Trad. it. Casa Editrice Astrolabio - Ubaldini editore Roma, 1980
  • Qui e ora. Psicoterapia autobiografica, 1969. Trad. it. Sovera edizioni, 1991

TI POTREBBERO INTERESSARE:

La Famiglia e la Psicoterapia della Gestalt

La presenza della famiglia è reale nella terapia, si possono osservare dei processi di trasformazione profonda, sia quello individuale che quello relazionale...

La Vita oltre la malattia oncologica

Scegliere di affrontare il periodo della malattia seguendo un percorso psicologico significa darsi la possibilità di vivere in un modo diverso il proprio Tempo...

La bellezza dell’anima e l’anima della bellezza

Un breve e intenso viaggio alla scoperta dell’anima della bellezza, intesa come dimensione dell’essere andando oltre il tempo e lo spazio...